Come monitorare i rischi di sicurezza IT?

Se nel 2019 l’88% delle organizzazioni in tutto il mondo ha subito tentativi di attacchi informatici, nel 2020, con la pandemia che ha visto crescere le tecnologie per lo smartworking, gli attacchi alla sicurezza informatica sembrano essersi “perfezionati” colpendo sempre più i dati personali e sensibili degli utenti ignari della pericolosità e dei rischi collegati al “surfing online”.

E’ importante ricordare che anche le aziende dotate dei migliori sistemi di antivirus e firewall, non sono immuni agli attacchi informatici, tanto che a volte si avvalgono di società esterne specializzate che aiutano a diminuire e sventare gli attacchi. Il cyber crime e le minacce, infatti, sono in continua evoluzione, tant’è che le tipologie di attacco si aggiornano quotidianamente al fine di aggirare le soluzioni di sicurezza adottate dagli esperti di cyber security.

Come prevenire i cyber attacks?

Per garantire un ottimo livello di sicurezza aziendale, è ormai indispensabile affiancare ai classici sistemi di sicurezza (antivirus e firewall) soluzioni basate su intelligenza artificiale e machine learning, in grado di identificare e bloccare non solo le minacce esterne e ancora sconosciute, ma anche quelle interne alle organizzazioni stesse.

Una buona pratica è quella di monitorare costantemente tutti i punti di accesso alle infrastrutture aziendali mediante programmi strutturati di vulnerability assessment, che consentono di identificare le eventuali zone d’ombra in cui gli hacker potrebbero insinuarsi per mettere in atto attacchi complessi. Per rimanere protetti e per contrastare eventuali attacchi, una valutazione approfondita della vulnerabilità può risolvere i problemi di sicurezza e completare perfettamente la sicurezza della tua azienda.

Cos’è un vulnerability assessment?

È un processo di scansione delle vulnerabilità, effettuato tramite software automatizzati, che permette di verificare lo stato dell’esposizione dei sistemi informatici alle possibili vulnerabilità.

La valutazione delle vulnerabilità è molto importante per ogni tipo di azienda in quanto fornisce la visibilità dei rischi e permette di adottare misure di prevenzioni efficaci.

L’attività di Vulnerability Assessment si suddivide in 4 fasi:

  • 1. Fase di ricerca delle vulnerabilità informatiche
  • 2. Analisi delle vulnerabilità rilevate
  • 3. Fase di classificazione dei rischi
  • 4. Creazione del report sullo stato dei sistemi IT
  •  

L’intero processo consente la creazione di una politica di implementazione per ridurre o azzerare le vulnerabilità rilevate.

Vantaggi dell’attività di scansione

Il monitoraggio e le scansioni che possono avvenire periodicamente consentono a qualsiasi azienda di godere di diversi vantaggi come:

  • > Garantire la protezione e la sicurezza delle reti e sistemi informatici;
  • > Prevenire attacchi hacker e infezioni di virus informatici;
  • > Evitare rallentamenti dell’attività produttiva;
  • > Risparmiare sui costi necessari al ripristino della funzionalità di reti e sistemi danneggiati;
  • > Garantire una perfetta compliance dell’azienda al Regolamento GDPR.

RapidFire Tools, uno dei leader di questo settore, è uno degli strumenti utilizzati da Henko per i propri servizi di Vulnerability Assessment. 

Henko offre la possibilità di essere sempre informati sullo stato di sicurezza della propria azienda e avere il controllo degli aggiornamenti dei sistemi IT. Per l’imprenditore garantire sicurezza e affidabilità della rete aziendale comporta un aumento del valore riconosciuto all’azienda stessa.

Contattaci per avere maggiore informazioni sui sistemi di scansione delle vulnerabilità.